• I nostri Sponsor

Biathlon – Ottimo Riccardo, poker bronzo SCAV

Al Centro Biathlon dei Piani di Luzza a Forni Avoltri (UD) sono andati in scena i Campionati Italiani per le categorie giovanili della stagione 2016/17.

E’ stato un trionfo per lo SCAV. Riccardo Cola ha conquistato il bronzo nell’individuale e con i compagni di squadra Michele Molinari e Filippo Maiolani ha conquistato un altro bronzo la domenica, nelle staffette.

Soddisfazione enorme per lo SCAV e per le AC, che tornano al podio dopo qualche anno di assenza (ultimo trionfo era stato l’oro di Francesca Viviani a Anterselva due stagioni orsono), ma soprattutto vedono i primi risultati del lavoro partito quest’estate con il “nuovo” gruppo di atelti “targati” 2000. Un lavoro che non si interrompe ora, ma che prenderà nuovo slancio e vigore con queste medaglie. Di seguito la cronaca dei due giorni.

Il titolo di Campione Italiano nella categoria giovani maschile, in assenza del leader di categoria Patrick Braunhofer, è andato al portacolori del CS Esercito Kevin Gontel che ha preceduto il finanziere Cedric Christille e Peter Tumler (Martel).

Nella stessa categoria, ma al femminile, vittoria a Samuela Comola (CS Esercito), che, dopo una serie di problemi fisici che l’avevano rallentata nelle ultime settimane, è riuscita a conquistare il gradino più alto. La finanziera Irene Lardschneider, a causa di un’imprecisa ultima sessione di tiro in piedi, si è dovuta “accontentare” “solo” del secondo posto (aveva finora vinto tutte le gare …), davanti a Vigna Martina (Entraque), bronzo.

Il titolo italiano aspiranti è invece andato al piemontese Nicolò Giraudo (Busca), davanti a Didier Bionaz (Bionaz). Il bronzo, come detto, è andato a Riccardo Cola. Doppietta per lo Sci Club Brusson nella categoria aspiranti femminili: oro per Beatrice Trabucchi e argento per Ambra Fosson. Sul podio anche Martina Di Centa (US Aldo Moro).

Per la categoria Seniores maschile, la Coppa Italia Fiocchi vede il podio tutto Esercito: nell’ordine Saverio Zini, Mirco Doddi e Nicola Romanin. A livello juniores il titolo italiano va all’atleta di casa Daniele Cappellari (Fornese), che precede il livignasco Paolo Rodigari (Esercito) e Michael Durand (Esercito).

In chiave femminile, infine, miglior tempo assoluto e titolo italiano juniores per Ginevra Rocchia (Entraque) che ha preceduto l’unica atleta senior in gara Carmen Runggaldier (Fiamme Oro). Argento juniores per Michela Carrara (Esercito) e bronzo per Eleonora Fauner (Carabinieri).

La domenica, invece, ha visto il trionfo assoluto del Comitato Valdostano, con quattro titoli italiani sui quattro assegnati alla compagine della Valle d’Aosta.

Alle tre vittorie per l’Asiva si è poi aggiunto il titolo per il CS Esercito di Courmayeur nella categoria Giovani/Junior grazie a Michael Durand, Mattia Nicase e Paolo Rodigari che hanno preceduto l’Alto Adige A con Jan Kuppelwieser, Simon Leitgeb e Peter Tumler e la squadra delle Fiamme Gialle rappresentata da Cedric Christille, Tommaso Giacomel e Luca Ghiglione.

In campo femminile giovani/junior alla vittoria dell’Asiva A con Samuela Comola, Irene Borettaz e Michela Carrara, è seguito l’argento argento per tre atlete delle Alpi Occidentali Rachele Fanesi, Martina Vigna e Ginevra Rocchia. Sul terzo gradino del podio l’Alto Adige A con Jasmin Volgger, Simone Steinkasserer ed Irene Lardschneider.

Dominio assoluto del Comitato Valdostano con l’Asiva A nella categoria aspiranti maschile grazie alle prestazioni di Iacopo Leonesio, Francesco Petitjacques e Didier Bionaz. La sfida si è quindi spostata per gli altri due gradini del podio con le Alpi Occidentali (Matteo Vegezzi Bossi, Stefano Canavese, Nicolò Giraudo) che hanno la meglio sulle Alpi Centrali dei nostri Filippo Maiolani, Riccardo Cola e Michele Molinari.

Dietro le valdostane Ambra Fosson, Martina Barailler e Beatrice Trabucchi vittoriose nella categoria aspiranti femminili, tutto Alto Adige: argento per Linda Zingerle, Verena Dejori e Rebecca Passler della staffetta Alto Adige A e bronzo per Anna Maria Oberegger, Karin Teissl e Selina Gurschler.

http://www.coppaitalia.org

Commenti chiusi